Facebook Marketing Archivi - Upya Privacy Policy

Facebook Marketing

 
novembre 1, 2017

TripAdvisor e l’importanza della gestione della reputazione: 7 consigli.

Spesso mi ritrovo a dover gestire reputazioni cattivissime non tanto per il fatto di offrire un prodotto ed un servizio scadente, ma solo perché non si […]
ottobre 26, 2017

Lo stato rimborsa gli investimenti in pubblicità. E’ l’occasione giusta per iniziare a far crescere la tua impresa!

Arrivano le detrazioni fiscali per chi investe in pubblicità: 75% per tutti e 90% per microimprese, startup e Pmi innovative   Cosa Significa? Tra le nuove […]
giugno 6, 2017

Facebook prospetta un abbassamento costante della reach organica. Come affrontarla?

Il Social Network più popolare al mondo fa registrare un altro aggiornamento dell’algoritmo, con un ulteriore abbassamento della diffusione organica dei post delle pagine aziendali. Ci […]

Il Social Network più popolare al mondo fa registrare un altro aggiornamento dell’algoritmo, con un ulteriore abbassamento della diffusione organica dei post delle pagine aziendali.

Ci ho pensato un pò prima di scrivere questo articolo. Si, perché non volevo finire nel “complesso” di tutti quelli che si parlano addosso su un nuovo argomento e nella folle corsa di voler arrivare per primi. Perché arrivare primi non è sempre tutto, a volte conviene arrivare meglio.

La notizia che Facebook  sta abbassando la reach organica delle pagine non è nemmeno poi una notizia, a dire il vero. Perché l’ha sempre fatto, costantemente nel tempo, ed è da quando è nato che piano piano toglie terreno sotto i piedi.

Ma alla fine, cos’è la REACH ORGANICA?

Innanzitutto parliamo “potabile” si dice dalle mie parti. La reach organica non è altro che la misura della diffusione di un messaggio (foto, video, testo) pubblicato sulla propria pagina Facebook  senza la “spinta” delle sponsorizzazioni. Ecco, è proprio qui che Facebook sta intervenendo con il suo algoritmo diminuendo progressivamente la visibilità di ogni post. Ad oggi siamo su una media del 6%: ciò vuol dire che su 1.000 fan che seguono la tua pagina  in media vedranno il tuo post solo 60 persone.  S E S S A N T A  persone che non è detto interagiranno con un like, un commento o una condivisione e quindi i risultati di interazione saranno necessariamente più bassi.

Perché Facebook abbassa costantemente la REACH ORGANICA delle Pagine?

Perché così tu sponsorizzi e spendi di più e di conseguenza Facebook guadagna di più. Facile la risposta, ma non definitiva secondo me. Il social network ha un altro grande interesse che è quello della sopravvivenza in un epoca dove le cose cambiano velocemente e dove tenere tutti gli utenti stretti al proprio seno non è cosa scontata, nemmeno per un colosso mondiale. Ed è per questo che Mark Zuckerberg si guarda bene dall’ inondare le bacheche di tutti noi con messaggi commerciali no-sense e, diciamocelo, anche fastidiosi.

E quindi, sono destinato a spendere sempre più soldi? Non proprio. Direi che sei destinato ad essere sempre più preciso e strategico e non puoi più lascare che la tua attività di comunicazione on-line sia lasciata al caso.

Si ma in definitiva come posso affrontrare questo attacco alla visibilità alla mia fan page? I miei consigli sono sostanzialmente due:

1) Definisci un budget da dedicare alle sponsorizzazioni ed utilizzalo in modo costante nel tempo. Non puoi più farme a meno. Non importa quanto investi, ma come lo fai (certo c’è una quota minima sotto la quale non puoi scendere ed un capitale alto molto propabilmente corrisponde ad una più veloce crescita del tuo business). Cerca di gestirlo nel miglior modo possibile testando le sponsorizzate e misurando sempre i risultati che raggiungi, migliorando di volta in volta. Non preoccuparti di fare le cose perfette da subito, inizia.

2) Costruisci una strategia di comunicazione on-line anche fuori da Facebook, e più in generale che non sia solo legata solo ai social network (che non sono mai di tua proprietà, vorrei ricordartelo). Non puoi permettereti di concentrare tutti i tuoi sforzi, mettere le sorti della tua attività, nelle mani di piattaforme del quale non puoi deciderne sviluppi e strategie. Qualsiasi decisione che riguarda Facebook – e le altre piattaforme – puoi solo subirla. Il mio consiglio è quello di sviluppare sempre un sito internet di proprietà dove attrarre le persone, facendolo diventare il centro di tutta la tua strategia on-line. Un luogo tuo, dove le regole le stabilisci solo tu. Ai miei clienti ribadisco sempre la stessa cosa: “Immagina il tuo sito internet come la sede fisica della tua azienda, mentre Facebook è una fiera di settore dove tu noleggi uno spazio per promuovere il tuo business. Quest’ultima è una grande opportunità da sfruttare, ma non potrà mai essere la tua unica occasione di promozione”.

E tu, cosa ne pensi? Se hai qualche altro consiglio da aggiungere, fallo nei commenti!

giugno 6, 2017

Facebook prospetta un abbassamento costante della reach organica. Come affrontarla?

Il Social Network più popolare al mondo fa registrare un altro aggiornamento dell’algoritmo, con un ulteriore abbassamento della diffusione organica dei post delle pagine aziendali. Ci […]